Prima Escursione sull’Etna by ASD Monte Gulino

Pubblicato in Bike | Lascia un commento

Prima notturna ASD Monte Gulino

Finalmente dopo tanti rinvii, è arrivato il giorno designato … il giro oramai un classico, con le tre terrazze su Palermo ed una vista mozzafiato e molto suggestiva, dato l’assenza di foschia.
Primo piano, poi secondo piano ed infine attico, dove i più ardimentosi hanno osato al limite del precipizio … ben noto ai frequentatori del luogo.

Pubblicato in Bike | Lascia un commento

Giro attorno a Rocca Busambra

Completata anche oggi un’altra tappa di calendario. Piano piano stiamo riprendendo la normalità, anche se l’emergenza Covid ha lasciato i suoi danni … dovrò solo faticare un poco di più per stare al passo con i miei amici, che oramai …

Pubblicato in Bike | Lascia un commento

23-03-2020 – la morte dopo la vita

Oggi 23/3/2020 un lunedì di primavera, una giornata uggiosa, un cielo cupo, che sottolinea ancora di più la situazione attuale, surreale quasi, un silenzio spettrale avvolge il mio paese, dal balcone di casa mia vedo le strade deserte, un silenzio innaturale attanaglia l’ambiente, neanche gli uccelli sul grosso albero vicino casa mia sento cinguettare, sembra che capiscano … Non si riesce a capire come a poco a poco siamo precipitati in questa situazione, seppur prevedibile di emergenza. Molti parlandone fanno riferimento alla guerra che i nostri nonni hanno dovuto combattere, ma qui è diverso, il nemico non è identificato, non lo puoi vedere, poiché si annida dentro il corpo di un’altra persona che potrebbe essere ‘untore’ a sua insaputa, sfruttando un momentaneo abbassamento delle difese immunitarie, si insinua nella vittima, che diventa a sua volta portatore, come nei peggior film (o video game) in cui ci assaltano gli zombie. Ma qui non lo vedi, inizialmente il virus è silente, lavora in silenzio e quando gli effetti si fanno sentire, è già troppo tardi. Ma gli effetti potrebbero anche non arrivare, in quanto la vittima potrebbe anche presentare un comportamento asintomatico, essere cioè un portatore sano. E allora il tuo ‘nemico’ potrebbe essere chiunque un fratello/sorella, padre/figlio zio/cugino nonno/nipote, un amico, il barista, il cassiere, l’autista, l’infermiere, il medico … la realtà supera quindi la fantasia del videogame, la finzione del film … come sempre.
Ma come è potuto succedere tutto ciò ?
Le teorie sono molte, ed alcune anche molto fantasiose (o forse no), purtroppo non sempre determinabili con certezza, dato che non siamo in Lombardia, e non siamo in Cina, ma le informazioni ci vengono ‘veicolate’ tramite social, mass media ecc.
Sembra che tutto sia nato in Cina ed il virus sia stato portato in Germania e poi a Codogno, solo che noi (Italia) lo abbiamo subito detto, mentre la Germania si è tenuta ‘chiusa’. Da Codogno poi si è espanso nelle zone limitrofe e così via … Ma questi nn sono fatti che io ho potuto appurare personalmente e quindi non ho nessuna certezza, per cui, in definitiva tutto il mio discorso seguente è relativo.

Cerchiamo adesso di dare una lettura dei fatti mettendone in sequenza alcuni.

  1. La Cina è infetta – i cinesi sono dei nemici
  2. Codogno è infetta – gli italiani sono dei nemici
  3. La Francia, la Germania e a poco a poco tutti gli stati europei chiudono le frontiere alle merci italiane, agli italiani, navi bloccate nei porti, aerei bloccati per ore con i passeggeri dentro in attesa indefinita (con tutto quello che ne consegue). Tutti pronti a sbatterci la porta in faccia
  4. Gli USA portano 30.000 soldati in Italia, non si sa il motivo
  5. Nel frattempo la Zona Rossa viene allargata a tutto il paese
  6. Le imprese italiane soffrono, l’economia si blocca, il paese va giù, lo spread aumenta
  7. La von der Leyen dice che  lo spread non è un problema della BCE (in altre parole l’Italia si arrangi)
  8. In Europa comincia a ‘spuntare’ qualche infetto … i casi si moltiplicano
  9. In Italia i casi aumentano in maniera vertiginosa, i morti aumentano, la paura comincia a diffondersi
  10. La von der Leyen cambia idea, 750 miliardi subito per l’Italia (poco prima quell’altra aveva detto che l’Europa è l’Italia)
  11. Le strutture sanitarie lombarde sono al collasso … esodo degli immigrati Siciliani, “che tornino da dove sono venuti”, tanto al sud i ‘casi’ sono pochissimi e poi voi avete il sole, avete il mare …
  12. La Cina inizia la risalita, ci manda degli aiuti medici, ventilatori polmonari, mascherine (mentre in Italia impazza il mascherina gate)
  13. La Russia ci manda 5 aerei con Medici, 100 ventilatori polmonari e milioni di mascherine (ora nn ricordo quante).
  14. Cuba ci manda 50 medici  …

Morale : i nostri ‘amici di merenda’ Europa ed USA ci hanno affossati, mentre Cina e Russia ci aiutano …

Forse è il caso di uscire da questa Europa ?

Il Nord Italia, così evoluto, così all’avanguardia con servizi sanitari d’eccellenza con l’acqua alla gola, pensa bene di risolvere i suoi problemi permettendo, nonostante il divieto, ai Siciliani emigrati di tornare, nella  Sicilia povera di servizi ed infrastrutture ?  Proprio mentre tutto è “sigillato” ?

Ed ancora oggi 23/3/2020 continuano a migliaia i rientri in Sicilia ?

Forse è il caso di uscire da questa italia ? … risolveremmo anche il “problema” europa in un solo colpo !!!

Pubblicato in Bike | Lascia un commento

08-03-2020 – Semaforo, Eremita (Capo Gallo)

L’occasione era di andare atrovare l’eremita, persona squisita e disponibile, ma l’uscita è contraria ai miei principi, dato che nn vedo il motivo di andare a ‘disturbare’ uno che ha deciso di vivere in solitudine. Ad ogni modo dato che alcuni amici nn c’erano mai stati, mi sembrava giusto accontentarli, contravvenendo alle mie convinzioni. Così, armati di buona volontà siamo partiti, e nonostante la pioggerellina crescente, siamo saliti su, fin quando il meteo è migliorato (orami stufo, visto che nn l’ha avuto vinta). Qualcuno ha fatto marcia indietro, ed ha preferito deviare per Pizzo Manolfo, ma questo nn ci interessa. Il problema è che al ritorno … il meteo ha voluito la rivincita, e così mentre grossi nuvoloni neri cominciavano ad inseguirci, io cercavo di aumentare il passo. Tentativo inutile, dato che dove lo stesso fermarmi ad aspettare il resto del gruppo.
Così in zona Ciaculli .. la pioggia ci beccò copiosa … tempo di levarci di dosso un poco di fango e dare una ripulita alla bc …

Pubblicato in Bike | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento